• Il Governo Israeliano studia il monitoraggio dei media

    20 aprile 2017

    Il governo israeliano ha appena acquistato un software che consente di monitorare i social media per fare da base d’incubazione delle prossime idee sulle tematiche digital. La gara indetta, vinta da una società chiamata Buzzilla, precisava che il software avrebbe dovuto avere la capacità di “fare da piattaforma di studio per idee innovative nell’ambito della gestione del dibattito su social network, siti…

  • Crisis Management secondo la United Airlines

    12 aprile 2017

    Domenica 9 Aprile, un passeggero è stato agggredito e trascinato fuori dal volo United Airlines Express 3411 per colpa di un errore della compagnia che aveva venduto più biglietti rispetto ai posti disponibili. Era un passeggero pagante che aveva tutto il diritto di sedersi al suo posto. Il video di questo brutale assalto è diventato virale in pochissimo tempo e di conseguenza la compagnia è…

  • Media Monitoring per gli studi legali

    3 aprile 2017

    Uffici stampa, relazioni pubbliche e marketing della maggior parte delle aziende e enti utilizzano già servizi di media monitoring di stampa, web e social media. Catturando le citazioni, il media monitoring può aiutare a scongiurare le crisi emergenti e guidare l’azienda verso approcci più efficaci negli ambiti PR e marketing. Per gli studi legali, il monitoraggio dei media può rivelare quando gli…

  • 3 modi per affrontare la post-verità

    28 marzo 2017

    Abbiamo messo insieme una guida breve e pragmatica per chi lavora negli uffici stampa e comunicazione di grandi organizzazioni esposte continuamente all’attenzione dei media nazionali ed internazionali: come operare nel mondo della post-verità. Il concetto di post-verità viene spesso assimilato a quello di fake news, che appartiene allo stesso contesto ma è una cosa ben diversa. Secondo Oxford Dictionaries, post-verità significa:…

  • Ecco il nuovo linguaggio universale

    21 marzo 2017

    Già nel 2014, il New York Magazine ha pubblicato una storia delle “emoji”. L’autore, Adam Sternbergh, le ha descritte come un “linguaggio alternativo alla scrittura” o “lingua senza parole.” Quelle che una volta erano l’equivalente di note frizzanti da apporre alle nostre frasi sono adesso una forma di comunicazione vera e propria. Le emoji sono incredibilmente semplici da comprendere e permettono a due…

  • Ha senso l’AVE nei social media?

    17 marzo 2017

    Recentemente la Professional Evaluation and Research (PEAR), una società di monitoraggio e ricerche sui media con sede in Sud Africa, ha varato un metodo innovativo per misurare il valore dei post sui social media: qualcosa di simile ed equiparabile al valore pubblicitario equivalente (AVE, metrica utilizzata dalle agenzie di tutto il mondo), ma costruito con una metodologia specificia per i social media. Lo…

  • “Allerta”: Facebook contrassegna le fake news

    10 marzo 2017

    Poco meno di due mesi fa, vi raccontavamo qui  di come Facebook avesse in mente grandi cose per rinforzare il suo legame con il mondo dell’editoria e di contribuire ad offrire un servizio di qualità insieme alle maggiori testate mondiali e locali. Nel mirino, in primis, le tanto chiacchierate fake news che hanno funestato la scorsa campagna elettorale statunitense e sollevato,…

  • Le donne di oggi, così diverse e così uguali

    8 marzo 2017

    8 marzo 2017. Oggi il cellulare continua a suonare: con WhatsApp gli auguri arrivano più veloci, basta un click e si condivide un’ immagine di una mimosa, di un bel ragazzo che ti fa gli auguri, di un gruppo di donne legate da una sana amicizia. Ho deciso di silenziarlo un po’, però, e prendermi del tempo per pensare alle…

  • Cosa monitorare quando zero notizie sono una buona notizia?

    7 marzo 2017

    La relazione con i media è una componente così centrale per le PR che è difficile immaginare che là fuori ci siano società che non vogliono visibilità mediatica. Tuttavia esistono e sono disinteressate a ricevere nuove menzioni per una serie di motivi. Per alcuni settori, come quello dell’industria farmaceutica, il monitoraggio dei media tradizionali può andar bene, ma non i social media o…