Chi ha perso il lavoro grazie al pesce d’Aprile di Google?

Ultimamente la corsa ad un pesce d’Aprile sempre più originale ha portato in molti a “strafare”. Quest’anno Google è stato certamente il capofila di questo trend.

A mezzanotte la società ha introdotto la possibilità di utilizzare “Mic Drop”, una variante al normale pulsante di risposta che inserisce in fondo all’email la Gif animata di un Minion che lascia cadere il microfono. Anche se il destinatario risponde all’email in questione questa non verrà ricevuta da chi ha utilizzato il Mic Drop.

Selezionando l’immagine sotto di può vedere il suo reale funzionamento:

Gmail Mic Drop_Send

In pratica Google ha inserito questa novità su tutti gli account Gmail (tranne quelli aziendali a pagamento) subito alla destra del normale pulsante di risposta e molti lo utenti hanno premuto per sbaglio.

La funzione era stato ideata come una cosa scherzosa da utilizzare per chi volesse sancire la fine di una conversazione ma in realtà sono quasi più quelli che per errore lo hanno inviato ai propri capi, colleghi, clienti e altre persone che non apprezzano questo tipo di scherzi.

Uno di loro ha deciso di condividere la sua esperienza sul forum di assistenza di Gmail:

“Grazie al Mic Drop ho appena perso il mio lavoro. Questo perchè ho inavvertitamente mandato una mail con il pulsante Mic Drop. C’erano delle correzioni che andavano fatte agli articoli che ho inviato al mio capo ma non ho mai potuto ricevere le sue note. La Gif animata le è sembrata un modo arrogante di abbandonare la conversazione ed io sono venuto a conoscenza di questo divertentissimo scherzo di Google grazie al messaggio di fine collaborazione che mi è stato recapitato alla segreteria telefonica.”

Molti altri messaggi condivisi sui social o forum denunciano casi simili chiedendosi il perchè di una tale iniziativa.

Forse i datori di lavoro potrebbero prendere queste situazioni con un po’ più di leggerezza, questa volta i malcapitati utilizzatori di Gmail non hanno colpe.