La rassegna stampa de L’Eco della Stampa è pienamente legittima

Il Tribunale di Roma il 18 gennaio ha pubblicato la sentenza con cui afferma la piena liceità della nostra attività di rassegna stampa.

Questa sentenza arriva alla fine di una vertenza che ci ha impegnato per anni e dà ampia soddisfazione a tutte le tesi da noi sostenute. Per citare la sentenza stessa, il tribunale accerta “il diritto (…) di svolgere l’attività di rassegna stampa (…) attraverso la selezione di articoli e notizie – dopo la pubblicazione – su un argomento specifico e nella trasmissione del materiale al cliente”.

Chi è interessato può trovare il testo completo della sentenza a questo indirizzo del nostro sito.

​Quello che ci preme sottolineare è che viene ribadito, al di là di ogni inutile e dannoso sospetto, il ruolo de L’Eco della Stampa come parte utile, integrante e portatrice di valore del sistema della comunicazione in Italia.

Da 116 anni ​svolgiamo il nostro lavoro con correttezza, impegnati a produrre valore per i nostri clienti, siano essi agenzie, aziende, enti pubblici e anche editori. Continueremo a pieno diritto e con nuovo entusiasmo su questa strada, ampliando ulteriormente gli investimenti già intrapresi negli ultimi anni per lo sviluppo di sistemi di misurazione e di analisi, per l’introduzione di soluzioni tecnologiche quali speech to text e sistemi semantici, per l’allargamento delle fonti, da quelle tradizionali a quelle web e social.

L’attività editoriale e quella di media monitoring non sono certo in concorrenza, come peraltro chiaramente affermato dalla sentenza; sono servizi complementari, che possono e devono svilupparsi con reciproco beneficio. La decisione del tribunale di Roma dà respiro a tutto il mercato, consente certezza giuridica e non potrà che trasformarsi nell’ulteriore sviluppo di servizi innovativi per il cliente.

Lo staff de L’eco della Stampa resta a disposizione per qualunque ulteriore chiarimento.