Concerti, flash mob e opere: l’emergenza fa la musica social

Teatri chiusi, stagioni interrotte e tanti, anzi tantissimi, musicisti senza lavoro. Queste sono state alcune tra le prime conseguenze delle misure prese per arginare la diffusione del Coronavirus in Italia e, giorno dopo giorno, anche in molti altri Paesi europei. Nella difficoltà, però, il mondo della musica ha da subito alzato la testa trovando, con creatività, decine di modi per non spezzare il rapporto con il suo pubblico.

Dalla presentazione del disco in diretta su Instagram fatta da Francesco Gabbani, alla canzone per incentivare le persone a stare a casa scritta da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, fino alle intere opere messe in streaming. La musica afferma con forza che non si ferma alla chiusura dei teatri e degli spazi per i concerti, ma continua a vivere, nell’attesa di poter recuperare gli appuntamenti perduti.

Vediamo, dunque, alcune delle iniziative più interessanti di concerti in streaming per continuare a fruire della musica anche da casa.

Flash mob musicali “d’autore”

Ogni giorno, alle ore 18.00, finestre e balconi si spalancano sulle strade deserte e semideserte per spargere musica. L’iniziativa nata spontaneamente qualche giorno fa è diventata presto virale e accolta anche da molti musicisti famosi che ne hanno fatto un appuntamento quotidiano sempre più articolato.

Il video di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro che canta “Meraviglioso” dalla sua finestra è diventato presto virale. Mentre Fedez ha trasformato il flash mob in un piccolo live quotidiano alla finestra e in diretta Instagram, sempre alle ore 18.00, con ospiti diversi. La prima è stata, martedì 17 marzo, Emma Marrone, seguita da Francesca Michielin. Concerti alla finestra che hanno spesso come unico spettatore un simpatico gattone peloso che abita esattamente di fronte a Casa Ferragnez a City Life, a Milano. Ecco, da qualche giorno questo gatto ha un nome, Tabata, un account Instagram @tabata_bythewindonw e ben 56mila follower. Non male per un felino appassionato, suo malgrado, di musica.

https://www.instagram.com/p/B94g_pxoP_L/

Le iniziative dei cantanti pop non finiscono certo qui. Appuntamento fisso, sempre su Instagram alle 14, è anche quello con il #JovaHouseParty di Jovanotti. In casa ha ricreato l’atmosfera vagamente caraibica dei suoi partecipatissimi live estivi e qui si canta, si balla e si chiacchiera con ospiti arcinoti. Qualche nome? Fiorello, Nek, Pierfrancesco Favino, Francesco Guccini, Daria Bignardi, Diodato, Sofia Viscardi e tanti altri.

Sono moltissimi i musicisti e cantanti che improvvisano concerti, Q&A e altre occasioni di confronto. Per fare qualche nome ancora, citiamo Tommaso Paradiso, Kekko dei Modà, Calcutta. C’è anche chi – come i Fast Animals and Slow Kids o gli Eugenio in via di gioia – ha chiesto ai singoli membri dei gruppi e ai fan di cantare e suonare una canzone per poi montare un unico video per simulare l’insieme. Non sarà come in concerto, ma l’emozione e la voglia di condividere le proprie canzoni preferite è la stessa.

#MusicGoesViral, la stagione di concerti in streaming di Quinte Parallele

Nemmeno la musica classica si ferma e, sebbene sia impossibile improvvisare concerti live perché le orchestre non possono lavorare, in tanti si stanno attrezzando per offrire agli appassionati contenuti inediti. È il caso di molti teatri dell’opera, come per esempio il Comunale di Bologna che è parte, insieme agli altri teatri dell’Emilia-Romagna, del portale Opera Streaming dove poter guardare diversi titoli del cartellone della scorsa stagione. È diventata gratuita per 30 giorni anche la piattaforma digitale dei Berliner Philharmoniker dove poter vedere e, soprattutto, ascoltare alcuni tra i più importanti interpreti e direttori del mondo. Anche il MET di New York è in quarantena e ha deciso di rendere accessibili alcune delle produzioni realizzate negli ultimi 14 anni.

Decisamente innovativa è, invece, l’iniziativa della rivista Quinte Parallele – avevamo intervistato il suo direttore, Filippo Simonelli, qualche tempo fa – che ha organizzato una piccola stagione di concerti di musica classica, interamente in diretta su Facebook. A partire dal 9 marzo – e fino alla fine del periodo di emergenza – si alternano sullo schermo follower della rivista e musicisti di fama internazionale come Giovanni Sollima, Beatrice Rana, il Quartetto Henao, Enrico Bronzi e molti altri.

Per garantire la sicurezza di tutti, sono i musicisti stessi a registrare i video per il festival, chiamato proprio #MusicGoesViral, mentre lo staff della rivista, tutto under 35, si occupa di preparare i contenuti ed interagire con la community che ha risposto con grande entusiasmo. I titoli continueranno fino alla fine dell’emergenza, tutte le informazioni si trovano sui loro canali social.

La musica non si ferma, dunque, per fortuna di tutti.

 

Articoli correlati

facebook shops

Facebook Shops, la nuova funzione per i piccoli brand

Digital Marketing
like simone cosimi

Per un pugno di like: intervista al giornalista Simone Cosimi

Comunicazione, Digital Marketing, Giornalismo
film gratis in streaming

Solidarietà digitale: film e documentari in streaming per tutti

Comunicazione
Torna su