Estetista Cinica. Personaggio dell’anno, grazie ai social

Ha sbaragliato la concorrenza di Greta Thunberg, Giuseppe Conte, Chiara Ferragni, ma anche Roberto Burioni o Enrico Mentana e ha conquistato, con ben 42.332 voti il titolo di Personaggio dell’Anno ai Macchianera Awards 2019. Stiamo parlando di Cristina Fogazzi, imprenditrice bresciana nota sul web come Estetista Cinica.

Un successo sorprendente che conferma, ancora una volta, quanto sia interessante il caso dell’estetista partita qualche anno fa dal suo centro estetico a Milano, BellaVera, affermatasi grazie a Facebook e Instagram.

Una storia di successo (il marchio di skincare dell’Estetista Cinica, VeraLab, si avvia a superare i 16 milioni di fatturato nel 2019) nata dal basso, proprio grazie ad un mix di fortuna, caparbietà e competenza.

Estetista Cinica: un case study di successo

BellaVera è il centro estetico aperto da Cristina Fogazzi a Milano nel 2009. Uno spazio dove poter effettuare trattamenti mirati per la cura della pelle, del corpo e del viso, ed è proprio qui che è nato il personaggio dell’Estetista Cinica. Nel 2013, infatti, Fogazzi ha coinvolto Veronica Benini, nota online come @spora, una nota consulente, per elaborare delle vignette per le pareti del centro.

Così sono nate le prime vignette dell’Estetista Cinica, una Cristina Fogazzi stilizzata, che racconta le cose come stanno. Niente trattamenti o prodotti miracolosi, il cinismo è tutto nel fatto che l’estetica si possa migliorare, ma non stravolgere la vita come un filtro di Instagram.

Poco dopo viene aperta anche la pagina Facebook dell’Estetista Cinica, seguita da blog, newsletter e canale YouTube. Canali che l’imprenditrice utilizza per occuparsi di divulgazione sui temi della cura della pelle, spesso in collaborazione con altri divulgatori scientifici, compreso il chirurgo Enrico Motta co-autore del libro “Guida Cinica alla Cellulite”.

estetista cinica vignetta

Stories ciniche perché non ci sono prodotti miracolosi

L’anno della svolta è il 2016 quando inizia a partecipare al programma televisivo “Detto Fatto”, in onda su Rai Due, e su Instagram sbarcano le stories. Proprio quest’ultimo mezzo è congeniale allo stile comunicativo dell’Estestista Cinica. Le permette, infatti, di sviluppare gli “spiegoni”, discorsi che permettono di comprendere come funzionano alcuni meccanismi come, per esempio, l’idratazione della pelle oppure la ritenzione idrica.

Sebbene Cristina Fogazzi sia a tutti gli effetti ormai un’imprenditrice del settore, la sua comunicazione continua a mantenere un tono prettamente informativo. Spiega alle follower (ben 464mila su Instagram) a cosa servono i prodotti che propone, illustrando e chiarendo le ragioni per cui lei consiglia un determinato tipo di detersione, sottolineando come i suoi prodotti siano solo una delle alternative possibili sul mercato.

Estremamente chiaro e disintermediato anche il racconto della vita dell’azienda. È lei a raccontare come nascono i prodotti, perché li ha pensati in un determinato modo, quali sono i motivi per cui hanno un certo prezzo. Riesce, in maniera quasi unica, ad essere estremamente credibile per il suo pubblico che trasforma questa fiducia acquistando i suoi prodotti.

E i suoi prodotti, dati alla mano, piacciono tanto e fanno crescere il passaparola che si sviluppa sia sui social (a gennaio aveva da poco superato i 200mila follower su Instagram) sia sull’e-commerce. Secondo quanto dichiarato, infatti, l’azienda è passata da 30mila euro di fatturato nel 2015 a 6,8 milioni nel 2018.

Ma non si parla solo di numeri, ma anche di interazioni, di interesse e di affetto. Il seguito online si è già trasformato in supporto offline per la Cinica che, a breve, aprirà il primo negozio monomarca a Milano e che, durante la primavera e l’estate, ha organizzato un tour – sì, proprio come le band – in giro per l’Italia.

Tutto nato dall’esigenza di comunicare in maniera diretta, magari caricaturale, ma sincera e diretta. Uno stile che ha trovato un palcoscenico ideale sui social che premiamo proprio chi riesce ad essere se stesso e, contemporaneamente, credibile. Un caso che chi si occupa di marketing online non può non conoscere.

Le foto sono tratte dalla pagina Facebook dell’Estetista Cinica: https://www.facebook.com/EstetistaCinica/

 

Articoli correlati

instagram per artigiani

Instagram per artigiani: 5 errori da evitare

Digital Marketing
etsy per artigiani

Etsy e Pinterest per gli artigiani. Intervista a Antonella Sperandio

Comunicazione, Digital Marketing
spark ar studio

Spark AR Studio e i filtri in realtà aumentata (su Instagram e Facebook) raccontati da Piotar Boa

Digital Marketing, Influencer
Torna su