Lanciare un libro con successo grazie al monitoraggio dei media

Sta tornando di moda la lettura sulle pagine di carta, l’odore di un libro nuovo, lo sfoglio delle riviste e dei quotidiani.

Per quanto il mondo giri sempre intorno al mondo digitale, esistono realtà dove la carta stampata non sparirà mai. Ecco perchè oggi ci concentriamo sul monitoraggio dei media per il settore dell’editoria, con un focus particolare verso le case editrici e gli autori di libri.

Sarebbe stato bello, per rimanere completamente in tema, parlare solo del monitoraggio di quotidiani e periodici. Ma escludere tutta la parte riguardante internet , almeno nel monitoring, sarebbe un errore incredibile. Basti pensare alle recensioni online. Ma andiamo con ordine.

In che modo il monitoraggio dei media può aiutare una casa editrice ad esempio, nel lancio di un nuovo libro?

Monitorare l’annuncio del lancio

L’annuncio dell’uscita di un libro richiede sicuramente un campagna di comunicazione e ufficio stampa studiata e preparata in ogni dettaglio.

Che si tratti di un autore affermato di cui si attende con trepidazione la pubblicazione del prossimo scritto o di una giovane scoperta, qualsiasi casa editrice che si rispetti avrà già una strategia per incrementare la visibilità del libro in uscita.

Dopo l’invio dei comunicati stampa e eventuali inviti, un ottimo esercizio è quello di leggere ed analizzare ogni articolo del proprio monitoraggio. Per capire subito in che modo il settore sta rispondendo alla nuova uscita, e se l’evento sta avendo la risonanza sperata.

monitoraggio di un libroMonitorare l’evento di presentazione

Arrivato il momento del lancio vero e proprio, serve avere un riscontro della visibilità raggiunta dall’evento di presentazione e da tutte le interviste fatte all’autore.
Ogni informazione è stata riportata nel modo giusto? E’ stato rispettata la voce e il pensiero dello scrittore? Che immagine viene data del bionomio autore-libero nelcomplesso?

Dal momento che qualsiasi parola deve essere approfondita nel dettaglio dall’ufficio stampa e marketing, il monitoraggio integrato di tutti i media diventa indispensabile.

Serve a verificare l’efficacia del lavoro eseguito e a confrontare i dati relativi a carta stampata, tv, radio e web, con quelli delle vendite dei primi giorni.

Il mondo del web soprattutto, merita un approfondimento a parte.

Le foto e i video pubblicati dalle persone sui social, rispecchiano l’immagine che si voleva dare? Ed in che modo sta reagendo il pubblico a queste immagini e ai pareri degli utenti comuni. Un perfetto monitoraggio dei social media, potrebbe dare un altro punto di vista a cui non si dava peso o a cui pensava in maniera differente.

Monitorate le recensioni del libro

Dopo l’attesa e l’uscita del libro, non si può fare a meno di controllare le recensioni. In questa fase è importante non farsi condizionare da pregiudizi. Che le recensioni provengano da giornalisti esperti, da amanti della lettura, oppure da semplici lettori che hanno acquistato il libro, non bisogna mai abbassare la guardia.

In molti casi, questa è la fase che determina le sorti delle vendite.

Quindi è anche il momento preciso nel quale ogni aspetto del media monitoring deve essere seguito passo passo. Se un importante giornalista stronca o elogia il libro e ne dà delle motivazioni, può essere interessante far rispondere l’autore attraverso i diversi mezzi stampa, per dare una replica alla recensione negativa o per dare risonanza al parere positivo dell’esperto.

Allo stesso modo, un blogger o un influencer potrebbe aiutare a pubblicizzare il nostro libro, in maniera gratuita e popolare. In questo caso è consigliabile fare una menzione speciale della persona da parte della casa editrice e dell’autore.

Il mondo delle recensioni viaggia anche sugli e-commerce e sulle pagine social. Avere un resoconto costante e completo serve a non perdere mai di vista il parere dei lettori comuni che potrebbero non coincidere con le critiche di recensori più esperti.

Al termine di tutti questi diversi punti, il monitoraggio dei media aiuterà tantissimo nella produzione di un report completo ed esaustivo dell’attività svolta per il lancio del libro. La media intelligence invece, ovvero l’analisi automatica dei risultati di monitoraggio, sarà un alleato per analizzare tutte le metriche e i dati che hanno a che fare con il successo o il fallimento delle vendite.

 

 

Articoli correlati

media intelligence congress

7 quotes from the Media Intelligence leaders at the FIBEP Congress in Copenhagen

Media Intelligence, Media Monitoring
Content Intelligence

Sfrutta la Content Intelligence per aumentare le conversioni

Digital Marketing, Media Intelligence
brand reputation

Blogger ed influencer, come dovrebbero curare la loro brand reputation?

Media Intelligence, Social Media Monitoring
Torna su