Il media monitoring rivela brand identity e brand reputation

Brand identity e brand reputation sono due facce della stessa medaglia, il brand del nostro business.

Rendersi riconoscibili con delle caratteristiche che rendono unici i servizi o prodotti che vendiamo, è fondamentale. Allo stesso tempo bisogna comunicare stando attenti a non incappare in crisi di immagine che possono rovinare il lavoro di mesi o anni.

Trova la tua unicità

Prima di considerare in che modo proteggere la brand reputation e come fare per tenerne traccia, ragioniamo su come migliorare la nostra brand identity.

Uno dei primi aspetti da considerare è il valore attuale e gli aspetti che ci rendono unici.

Se vuoi ad esempio aprire un franchising di bijoux, distinguersi dagli altri sarà utile per aumentare il tuo valore. La diversità dovrà essere comunicata nel migliore dei modi.

Per esempio potresti importare materiali e gioielli finiti da paesi del nord europa, che hanno un design nuovo per il pubblico italiano. Questo potrebbe essere il perno su cui basare tutta la comunicazione ed il marketing del brand.

Dopodiché devi ragionare sul tuo target. A che tipo di persone ti rivolgi? In che modo puoi comunicare meglio con loro?

Restando con l’esempio dei bijoux, ci si potrebbe rivolgere ad un pubblico di giovani ragazze esperte di design, disposte ad acquistare un prodotto più costoso. Allora sarà necessario avere un tone of voice fresco ma con una forte attenzione ai dettagli giusti da evidenziare per quanto riguarda design e materiali.

Infine facendo uno studio approfondito di immagini, colori e fotografia, potresti rendere i tuoi prodotti facilmente riconoscibili da chiunque li veda sulle riviste e sui social.

Usare Facebook ed Instagram per mostrare i bijoux esaltandone le qualità può essere un’idea.

Rispondi alle recensioni online

Una volta costruita la propria brand identity, bisogna comunicarla tramite i mezzi di comunicazione più idonei per raggiungere il proprio pubblico e monitorare i media per evitare le crisi di immagine.

Quando parliamo del riconoscimento e gestione delle criticità della propria comunicazione, siamo nel campo della brand reputation.

Poniamo che un cliente sia venuto in possesso di un gioiello difettoso che si è rotto dopo il primo utilizzo. Decide di lasciare una recensione negativa in una pagina che non è quella del tuo brand.

Intervenire con tempestività per dare una risposta al cliente, mostrando quindi attenzione sia per lui che per i tuoi prodotti.

Ma se il business dovesse crescere in fretta, come fare per monitorare tutti questi casi? Fortunatamente esistono servizi di media monitoring ad hoc, che permettono di ricevere tutte le citazioni del proprio brand, prodotto o servizio avvenute sui media tradizionali e digitali.

Si tratta di un servizio importante che chi opera nel mondo della comunicazione utilizza quotidianamente. Nonostante esistano diversi tool gratuiti, per evitare di perdersi qualcosa è però fondamentale affidarsi a professionisti in grado di offrire un servizio completo e affidabile.

brand reputation

Gestisci crisi e opportunità con il media monitoring

L’errore più piccolo potrebbe ritorcersi contro di te. Immaginiamo di aver sottovalutato una segnalazione fatta da un utente che ha contattato il servizio clienti.

Questo, non ricevendo un’assistenza adeguata, decide di affidarsi a canali differenti rivolgendosi a riviste o programmi che offrono aiuto ai consumatori.

In pochissimo questa macchia potrebbe arrivare sulle pagine di riviste del settore, su canali televisivi e stazioni radiofoniche. Intervenire tempestivamente è l’unico modo per limitare i danni.

Soprattutto per questo è necessario un servizio di media monitoring a 360° di stampa, web, radio, televisione e social media. Possibilmente accompagnato da una reportistica puntuale che evidenzi l’andamento della propria brand reputation.

L’Eco della Stampa offre il servizio qualitativamente più elevato ed affidabile in Italia. Questo grazie alla vastità delle fonti (a livello geografico e settoriale) combinata con l’utilizzo delle tecnologie più avanzate che ci permettono di servire i nostri 4000+ clienti nel modo migliore.

Ognuno dei nostri clienti accede alla sua piattaforma personale Ecostampa per consultare e gestire le citazioni del brand, prodotto o servizio del proprio business apparse su tutti i Media. Dal 2018 i clienti de L’Eco della Stampa possono anche contare su Intelligence, un sistema di analisi e repostitica avanzato per approfondire tutti i risultati della comunicazione cross-media e personalizzare la propria dashboard in modo intuitivo.

 

Articoli correlati

media intelligence congress

7 quotes from the Media Intelligence leaders at the FIBEP Congress in Copenhagen

Media Intelligence, Media Monitoring
Content Intelligence

Sfrutta la Content Intelligence per aumentare le conversioni

Digital Marketing, Media Intelligence

Chi ha paura delle crisi sui social network?!

Media Intelligence, Media Monitoring
Torna su