Miutifin: la startup che rivoluziona il modo di fare e comunicare la musica

All’età di quindici anni, dopo un’estate trascorsa ad imparare i rudimenti della programmazione, Loris Caputo fonda Miutifin, una piattaforma web che permette a tutti di creare musica facilmente e condividerla online.

Loris è convinto che musica e tecnologia non abbiano confini; per questo, nel 2018 dà vita a Miutifin. Si tratta di uno spazio interattivo, che oggi conta oltre seimila iscritti e si rivela uno strumento fondamentale non solo per chi lavora nel mondo musicale, ma soprattutto per autodidatti e neofiti che abbiano voglia di esprimere la loro creatività, senza conoscere necessariamente il pentagramma.

Abbiamo intervistato il giovane imprenditore che, lo scorso dicembre, è stato uno dei volti protagonisti della tredicesima edizione di Best Practices, il premio per startup e PMI di successo di Confindustria Salerno.

A sinistra, Loris Caputo riceve il Premio Best Practices 2019

Loris, come è nata l’idea di Miutifin? Il motore è stata la passione per la musica o il bisogno di innovazione in questo settore?

“Da sempre amo la musica e l’informatica. L’idea di creare Miutifin mi è venuta studiando da autodidatta la programmazione e, nel giro di una lunga notte, ho avuto quest’intuizione. Man mano che il prodotto prendeva forma, mi sono reso conto di quanto con Miutifin possano crescere le opportunità per i giovani di affacciarsi al mondo della musica”.

“Dimostrare che la musica è per tutti”. Questa è la tua mission. Miutifin è davvero così semplice da utilizzare? Come funziona?

“Il mio intento è quello di rendere accessibile la produzione musicale a tutti. Miutifin, infatti, attraverso la worktable, permette ad ogni utente di creare melodie e basi musicali in modo semplice e veloce. E, successivamente, distribuire la propria traccia online, sia su Miutifin, sia su altri canali social. Il percorso da “Intendo fare musica” a “Faccio musica”, fino a ieri, è stato lungo e complesso. Oggi, grazie a Miutifin, non è più così”.

Cosa rende Miutifin speciale rispetto agli altri software per la creazione di musica sul computer?

“Rispetto ai competitors, Miutifin, in primis, è un servizio online alla portata di tutti, permette di creare musica attraverso una tastiera virtuale, salvare e proteggere le tracce non più in locale, ma in cloud. La piattaforma mette insieme due importanti funzionalità che dominano l’industria musicale: la produzione e la distribuzione, tutto in un unico servizio”.

La startup che hai fondato ha anche catturato l’attenzione dell’ex presidente di Apple, Marco Landi. Come sono cambiate le cose da quel momento?

“L’incontro con Marco Landi e la sua condivisione al progetto sono stati per me motivo di orgoglio. Insieme, stiamo progettando una serie di strategie, affinché la piattaforma e la community crescano sempre di più”.

Miutifin e copyright: gli utenti iscritti alla piattaforma possono tutelare le opere che inventano?

“Questo argomento è uno dei più caldi degli ultimi anni nell’industria musicale. E’ un problema che qualsiasi artista affronta, prima o poi, sul suo percorso. Per questo, abbiamo provato ad offrire una soluzione. Chi crea tracce musicali su Miutifin sarà tutelato grazie all’ausilio della blockchain, fondamentale per salvaguardare i nostri utenti”.

Quali sono i tuoi progetti futuri? Riesci ad immaginare Miutifin tra dieci anni?

“La mia visione è che Miutifin diventerà il punto di riferimento, per tutti, nel mondo della musica”.

miutifin

Grazie Loris per il tuo contributo, ci vediamo presto e buona fortuna per questa avventura di successo!

 

Articoli correlati

concerti in streaming

Concerti, flash mob e opere: l’emergenza fa la musica social

Comunicazione, Digital Marketing
tinder marketing esperienze

Fare marketing su Tinder: il caso di Urania e Montone

Digital Marketing, Media Intelligence

In 5 minuti, alcune verità sui Big Data

Digital Marketing
Torna su