La promozione del Salone del Mobile passa per la rassegna stampa

Un evento importante, che sia di carattere nazionale o internazionale, ha bisogno di strumenti di comunicazione altrettanto importanti per essere riconosciuto come tale.

Prendiamo come esempio la manifestazione che si è aperta in questi giorni a Milano, il Salone del Mobile.

Per un buon piano di comunicazione e marketing dell’evento sono stati utilizzati strumenti che facilitano la distribuzione delle informazioni, in modo distinto per ogni media.
Ma dopo la prima fase di comunicazione, questa distinzione per media andrebbe invece “riunita” con il media monitoring e media intelligence. Per includere anche la stampa, il web, la radio, la telelvisione e i social media.

La rassegna stampa resta comunque fondamentale sia nella prima fase di promozione dell’evento sia durante, che alla sua conclusione.

Ma in che modo possiamo usare la rassegna per promuovere un evento come il Salone del Mobile?

rassegna stampaPromozione del Salone del Mobile

In un primo momento un buon ufficio stampa dovrà saper creare un clima di attesa per l’evento, condividere le informazioni più interessanti e mantenere alto il coinvolgimento del pubblico.

In questa prima fase la rassegna stampa è utile per seguire la diffusione capillare delle notizie inerenti alla futura apertura dell’evento.
Con la rassegna stampa, l’ufficio comunicazione del Salone del Mobile potrà controllare facilmente le pubblicazioni su riviste di design, lifestyle e arredamento e se l’idea e il focus degli eventi vengono trasmessi nel modo corretto.

In questa fase si potrebbe anche effettuare un monitoraggio dei media per conoscere il riscontro che sta avendo sul pubblico la campagna di promozione. In questo modo si potrebbe scoprire di non essere arrivati una parte di cittadini che sono interessati a situazioni meno istituzionali rispetto al Salone del Mobile ma comunque interessati a tutte le novità del mondo dell’arredamento e del design d’interni.

Rassegna stampa durante le giornate dell’evento

Arrivati finalmente alle giornate delle manifestazioni, è essenziale avere un resoconto giornaliero delle notizie sui media. La rassegna stampa in questa fase delicata, serve a conoscere come il brand della fiera viene comunicato e percepito, se tutti gli appuntamenti sono segnalati, se i publiredazionali sono stati pubblicati come concordato ed infine se gli articoli sono usciti su media in target.

Potrebbe essere ad esempio inutile far pubblicare un articolo su un amplificatore musicale di design presentato al Salone del Mobile, su una rivista per musicisti dilettanti.

Allo stesso modo è meglio nel comunicato stampa far emergere le migliori aziende espositrici, per far crescere la credibilità della fiera Salone del Mobile, piuttosto che scegliere realtà che ancora non hanno sviluppato a fondo la loro idea di arte e arredamento d’interni.

Come può essere utile la rassegna stampa al termine della manifestazione

Un passaggio fondamentale è anche la revisione della rassegna stampa al termine dell’evento.

Questa fase serve a capire come e dove non si è riusciti a raggiungere le persone. Oppure cosa è mancato nella comunicazione della manifestazione? In che modo si potevano coinvolgere maggiormente giornalisti e freelance per dare maggiore visibilità al Salone del Mobile? Perché i media internazionali non hanno dato il giusto risalto all’evento?

Insomma gli utilizzi di un’ottima rassegna stampa per la promozione e l’analisi del successo di un evento possono essere davvero molteplici e se lo strumento viene sfruttato al meglio i risultati saranno incredibili.

Spesso si pensa che un ufficio stampa o un addetto stampa possano compiere questo compito da soli. In un momento di particolare impegno, è meglio affidarsi ad aziende esterne che possano gestire la rassegna stampa con attenzione e calma.

Per questo L’Eco della Stampa si occupa di consegnare ogni giorno la rassegna stampa di eventi e manifestazioni a tantissimi clienti.

 

Articoli correlati

Con il sommario automatico degli articoli, quanto migliora la rassegna stampa?

Media Intelligence, Rassegna Stampa
rassegna stampa

Il potere di Donald Trump con la rassegna stampa

Rassegna Stampa
Torna su