WhatsApp, come cambia in 4 mosse

Oh, è inutile. Che amiate o meno i social e gli smartphone, di Whatsapp non se ne può proprio fare a meno.

Whatsapp è la piattaforma di messaggistica istantanea più usata al mondo. In Italia la sua penetrazione nell’uso comune sfiora il 95%, come dimostrano i dati rilevati da Hootsuite/We are Social già all’inizio del 2019.

statistiche-messaggistica-italia

Eh sì: ben al di sopra di Messenger, decisamente più di Telegram, WhatsApp incontra il suo unico grande ostacolo in Cina, dove campeggia il suo competitor WeChat. (In realtà, se smanettate un po’ in rete, potete trovare facilmente il modo per usare WhatsApp anche nell’estremo Oriente.)

Ciò che impressiona di quest’app di comunicazione istantanea è il fatto che sia la più lenta nei cambiamenti ed upgrade rispetto alle altre. Le sue funzionalità sono rimaste sommariamente le stesse nel tempo. I suoi plus più evidenti, come ad esempio gli status temporanei, non vengono sfruttati a pieno da tutti gli utenti. Questa app serve quindi per fare solo una cosa e, sì, funziona da Dio.

A conferma che le cose belle sono anche le più semplici.

Fun Facts su WhatsApp

Eppure tutti cambiano prima o poi. Così anche la più amata app dagli italiani affronterà qualche modifica nel brevissimo periodo.

Prima di tuffarci nelle annunciate novità in arrivo di WhatsApp, ecco un breve excursus sulla sfavillante vita di WhatsApp:

  1. è nato ormai 10 anni fa, nel lontano 2009, da due ex impiegati di Yahoo;
  2. è stata la più grande acquisizione da parte di Facebook: ben 19 miliardi di dollari nel febbraio 2014;
  3. dopo l’intervento della CITC, Communications and Information Technology Commission, che minacciava misure restrittive contro WhatsApp per questione di non tutela della privacy, si è iniziata a porre questa questione. Così, grazie ad una collaborazione con TextSecure, WhatsApp è arrivato ad applicare la crittografia end-to-end col server (novembre 2016);
  4. nel 2018 raggiunge lo status di app di messaggistica più usata al mondo, con 1 miliardo e mezzo di utenti attivi;
  5. sono circa 300 milioni gli utenti che ogni giorno condividono stories su WhatsApp;
  6. deve il suo nome ad un riuscito gioco di parole tra What’s up, che in inglese significa Come va, e la parola App;
  7. esiste una versione Business dedicata a chi ha un esercizio/attività commerciale: molto simile alla chat per privati, nella versione business c’è una sezione contenente report e la possibilità di avere risposte rapide e messaggi di benvenuto/assenza;
  8. nel 2018, attraverso questa chat in Brasile c’è stata un’enorme diffusione di fake news relative alle elezioni politiche del paese.

Le novità 2019 di WhatsApp

Con la sua classica lentezza, anche WhatsApp si evolve. E quest’estate, pare, ci saranno alcune interessanti novità per la chat WhatsApp.

Dark Mode

Se siete utenti attivi di Skype ma anche di Messenger, avrete già intuito di cosa si tratta. Il dark mode è quella possibilità di avere toni e luminosità più adatti alla visione serale, in modo da permettere un risparmio energetico durante l’utilizzo dell’app.

Pubblicità

Una delle promesse fatte dalla società di Zuckerberg quando acquisì Whatsapp fu proprio: niente pubblicità nella chat. Ma purtroppo, si sa, le promesse non vengono sempre rispettate. La notizia non è ancora confermata, ma un’idea plausibile è immaginarsele simili a quelle presenti nelle stories di Instagram o tra i messaggi di Messenger… Una presenza invadente ma ancora tollerabile.

Codici QR

I QR codes stanno tornando in voga! A quanto pare, WhatsApp sta attrezzandosi per leggere e interagire con questa tecnologia. Scannerizzandoli, normalmente, si ricevono più informazioni in base ad un prodotto o un brand, si attivano maschere e filtri social, o si accede a servizi particolari.

Condvisione stories su altri social network

Questa sarà un’altra possibilità che WhatsApp fornirà con il prossimo release. Gli aggiornamento di stato, simili a stories ma fruibili solo su WhatApp, diventeranno condivisibili su altri social.

Come vi sembrano tutte queste novità? Sono all’altezza dell’app per chiacchierare più usata che c’è?

Articoli correlati

influencer marketing b2b

Influencer marketing B2B. Come funziona e quali sono le differenze?

Comunicazione, Influencer
chatbot turismo

Cresce il turismo digitale: quali i vantaggi dei chatbot?

Comunicazione, Digital Marketing
ux writer al lavoro

Cosa fa lo UX Writer. Parola a Serena Giust

Digital Marketing
Torna su